A.S.A. - Ausiliario Socio-Assistenziale

PROFILO PROFESSIONALE

L’ausiliario socio assistenziale è un operatore dell’area sociale che attua un intervento diretto con l’utente (singolo o famiglia) al fine di recuperare le sue risorse in una prospettiva di autonomia nella vita quotidiana (assistenza diretta alla persona, aiuto domestico, cura dell’ambiente, prestazioni igienico-sanitarie di semplice attuazione, disbrigo di pratiche burocratiche, ecc…).

Obiettivi fondamentali dell'attività dell'ausiliario socio-assistenziale sono:

  • mantenere e/o recuperare il benessere psico-fisico dell'utente.
  • evitare o comunque ridurre i rischi di isolamento e di emarginazione.
  • supplire alle carenze di autonomia dell'utente nelle sue funzioni personali essenziali, igienico-sanitarie e relazionali attraverso interventi sia propri sia coordinati con quelli di altri operatori ( assistenti sociali, educatori, personale sanitario, amministrativi ecc.).

PROGRAMMA DIDATTICO

AREA LEGISLATIVO ISTITUZIONALE E SOCIALE

  • La legislazione sanitaria e sociale
  • Unità Sanitaria Locale
  • Piano Sanitario nazionale
  • Decreti Legislativi – Legge regionale
  • Evoluzione dei servizi socio-sanitari
  • Il piano socio-assistenziale
  • Le RSA, il S.A.D. e i Centri diurni
  • L’Etica e il contesto socio culturale
  • La deontologia
  • La tutela della privacy e il segreto professionale
  • Elementi di diritto del lavoro
  • I contratti di lavoro
  • La tutela della salute e della sicurezza nell’ambiente di lavoro (D. Lgs 81/2008)

AREA PSICOLOGICA

  • La comunicazione
  • Aspetti sociali della comunicazione
  • Aspetti relazionali della comunicazione e l’empatia
  • La relazione d’aiuto
  • Il burn-out
  • La sociologia: gruppo, dinamiche e ruoli
  • Gerontologia e geriatria
  • Il processo di invecchiamento – Problematiche dell’anziano
  • I disturbi dell’umore
  • Sofferenza mentale: ansia, nevrosi, angoscia
  • La teoria di Maslow ed Heller
  • Il malato terminale
  • L’elaborazione del lutto

AREA IGIENICO-SANITARIA

  • Elementi di economia domestica
  • Educazione sanitaria
  • Concetti generali di igiene
  • I dispositivi di protezione individuale (DPI)
  • Il lavaggio delle mani
  • L’igiene dell’ambiente
  • La sanificazione
  • Elementi di dietetica
  • La preparazione e l’assistenza nei pasti.

AREA TECNICO-OPERATIVA

  • Concetti generali: salute, malattia, cura e riabilitazione
  • Elementi di assistenza
    • I bisogni
    • Interventi assistenziali
    • Il processo di assistenza
    • Le attività di igiene
    • Operazioni di composizione della salma
  • Elementi di diagnostica
    • L’attività di vita: l’eliminazione
    • Eliminazione ed incontinenza urinaria
    • L’eliminazione intestinale
    • Stipsi ed incontinenza fecale
    • Presidi
    • L’attività di vita: la respirazione
    • La somministrazione dei farmaci e la loro conservazione
    • Le malattie cronico-degenerative
    • Il diabete
    • Il morbo di Alzheimer
  • Elementi di riabilitazione
    • menomazione – disabilità – handicap
    • da handicap a diversa abilità'
    • abilità residue valutazione e incentivazione
    • legislazione vigente in tema trattamento di handicap
    • lesioni neurologiche
    • sindromi generalizzate e sistemiche
    • sindrome da prolungato allettamento
    • ortesi - protesi - ausili
    • procedure di assegnazione ortesiche vigenti
    • movimentazione manuale dei carichi
    • prevenzione dei danni da sovraccarico funzionale
  • Esercitazioni in laboratorio:
    • Mobilizzazione Attiva, Passiva, Assistita
    • Stimolazione globale in paziente con handicap multipli
    • Deambulazione assistita e guidata in paziente emiplegico

AREA DI ANATOMIA E FISIOPATOLOGIA

  • Anatomia generale: la struttura, gli organi, la terminologia
  • La cellula
  • L’apparato locomotore
  • L’apparato circolatorio e respiratorio
  • Il sangue
  • Il sistema nervoso
  • L’apparato digerente, urinario, endocrino e genitale
  • La cute
  • Elementi di primo soccorso

INFORMATICA

  • Conoscenza di base del PC
  • Conoscenza di base del sistema operativo
  • Alcuni programmi base per rendere il corsista indipendente nell’uso del PC

DURATA

Il corso di formazione ha durata annuale per un totale di 800 ore, suddivise in 450 ore di teoria in aula e 350 ore di tirocinio pratico.

FREQUENZA

Le lezioni teoriche si svolgono dal lunedì al venerdì dalle ore 18.30 alle ore 22.00. La frequenza al corso è obbligatoria e non possono essere ammessi alle prove di valutazione finale coloro che abbiano superato il numero massimo di assenze, corrispondente al 10% delle ore complessive

ACCERTAMENTO FINALE

Al termine del corso l’allievo deve sostenere un esame scritto ed una prova pratica di fronte ad un’apposita commissione. A coloro che superano la prova finale viene rilasciato un attestato di qualifica, valido su tutto il territorio nazionale.